Spinale o sub-aracnoidea


È la tecnica anestesiologica ormai più utilizzata per la sua sicurezza, efficacia e facilità di esecuzione. Utile in tutti gli interventi addominali e sugli arti inferiori. In questa tecnica il farmaco viene iniettato nello spazio sub-aracnoideo, attraverso una puntura dietro la schiena ed induce in 30”-60” una completa paralisi (reversibile in 2-3 ore) della regione inferiore del corpo, garantendo così un completo controllo del dolore e le migliori condizioni chirurgiche.

La tecnica è poco dolorosa visto che gli aghi utilizzati sono molto sottili e con punta atraumatica, accorgimenti questi che hanno tra l’altro ridotto al minimo le complicanze. La tecnica è eseguita nella massima sterilità per prevenire possibili complicanze infettive, quali meningiti o encefaliti.

Oltre alle assai rare complicanze infettive, le altre possibili complicanze, anche queste abbastanza rare e comunque meno “pericolose” sono: cefalea, vomito, parestesie (transitorie).